La mucosite orale

La mucosite orale è una complicanza clinica presente nel 30%- 40% dei pazienti sottoposti a Radioterapia o Chemioterapia e nell’80%  dei pazienti sottoposti a TMO.

E’ la risposta infiammatoria della mucosa orale all’effetto citotossico dei chemioterapici e degli effetti locali della terapia radiante, che compromettono in maniera importante la qualità di vita del paziente e possono interferire con la gestione della malattia primaria.

Manifestazione clinica

La mucosite è una patologia multifattoriale che provoca infiammazione della mucosa orale con progressivo sfaldamento dell’epitelio associata ad ulcerazioni, sanguinamento e aumento del rischio di contrarre infezioni secondarie locali, a volte sistemiche.

Inizialmente la mucosa si presenta atrofica, segue un intenso eritema che evolve in ulcerazioni. Le sedi più colpite sono il pavimento orale, le mucose e la lingua.

I pazienti lamentano bruciore e dolore, fino all’incapacità di alimentarsi, deglutire e parlare o alla perdita del gusto. Questa patologia può causare la sospensione della terapia oncologica e rendere necessaria una terapia sistemica con oppiacei e la nutrizione parenterale totale.

Patogenensi della mucosite

Il danno delle mucose del cavo orofaringeo si produce attraverso una serie di eventi sequenziali. La valutazione sistematica del cavo orale, in seguito al trattamento, consente l'identificazione precoce delle lesioni

Gli effetti citotossici dei farmaci antineoplastici nei confronti dei tessuti a elevato turnover, quali l’epitelio orale, e gli effetti locali delle radiazioni sulla mucosa orale sono responsabili di questa manifestazione.

Fattori di rischio

  • Presenza di patologie del cavo orale preesistenti al trattamento di chemioterapia
  • Scarsa igiene orale durante il trattamento
  • Interventi chirurgici del cavo orale, ulcere traumatiche o causate da protesi dentarie e apparecchi ortodontici
  • Burning Mouth Syndrome (sindrome della bocca che brucia)
  • Età (i pazienti giovani sono più a rischio per l’elevata proliferazione dell’epitelio), sesso e razza.
  • Decadimento delle condizioni generali e la conta dei neutrofili.

Scala di valutazione NCI-CTCI

GradualitàParametri
Grado 0Nessun sintomo
Grado 1Eritema, pochi sintomi, dieta normale
Grado 2Ulcere o pseudomembrane; fase sintomatica ma deglutizione-alimentazione ancora possibile
Grado 3Ulcere confluenti o pseudomembrane, sanguinamento al minimo trauma; fase sintomatica, incapacità ad un’adeguata alimentazione e idratazione
Grado 4Severe ulcerazioni, necrosi tissutale, sanguinamenti spontanei; sintomi associati a conseguenze minacciose per la vita
Grado 5Exitus relativa a tossicità

Trattamento della mucosite orale

Si basa sulla terapia di supporto volta al controllo dei sintomi, alla prevenzione delle complicanze e alla promozione della guarigione.

Misure di igiene orale intensificata, crioterapia, protettori della mucosa, analgesici topici o sistemici sono utilizzati con risultati variabili.